domenica, marzo 12, 2006

Finale AVOT a Cremona

Sono da poche ore tornato a casa da Cremona, e ancora mi sembra di camminare a mezzo metro da terra. Il mio risultato alla finale AVOT di oggi, infatti, è andato ben oltre le mie migliori speranze, rendendo la giornata appena trascorsa un ricordo che per me diventerà assai caro.
La giornata non era cominciata sotto buoni auspici: durante il primo lancio di prova ho infatti sbagliato completamente Finale AVOT a Cremonalo sgancio, il modello è rimasto impigliato ed è stato trascinato verso il suolo prima che Carlo Rosso sbloccasse con grande sangue freddo la frizione del verricello ed io riuscissi con un po' di fortuna a liberarmi dell'incomodo. Ho insomma rischiato di rompere il modello prima ancora di partire; poi ho proseguito con un gancio più "largo" che Rover mi ha offerto, davvero molto gentilmente.
I lanci valevoli per la gara sono cominciati dopo le 11, e dopo avere spostato i verricelli a causa di un ribaltamento completo della direzione del vento. Vento che non era certo trascurabile: da 6 a 8 m/s, con raffiche fino a lambire i 10 m/s; se si pensa che il cielo era coperto, si può capire che non faceva certo caldo. Comunque, le evoluzioni di un aliante full-size (poteva essere un Blanik, dalla freccia delle ali) a poca distanza facevano capire che l'aria aveva un buon potenziale di sollevamento. Al primo lancio, seguendo le indicazioni di Carlo che mi faceva da helper e soprattutto da tattico, sono riuscito a incassare 6 minuti e 52 secondi oltre a un buon punteggio di atterraggio; sono stato io il primo a stupirmi, evidentemente con quel vento anche il Superblade può risultare competitivo. Infatti sono riuscito a rimanere sempre su tempi buoni o molto buoni, a parte un solo lancio decisamente cattivo sugli otto totali in cui ho commesso una grossa ingenuità in sgancio uscendo irrimediabilmente basso. Meno costante sono stato sui punteggi di atterraggio, ma con un 95 e due 90 (mi pare) non credo di potermi lamentare.
La giornata è stata per me molto emozionante, e soprattutto ho potuto gustare ed apprezzare l'ospitalità, la gentilezza e la simpatia degli amici e di tutti i praticanti la categoria che ancora non conoscevo. Un grande "grazie" a Carlo, a Gene, a Rover, Antonio, Fulvio, Alex e tutti, tutti gli altri!
La classifica finale mi premia con un ottavo posto, dietro a nomi assolutamente di rilievo, in cui io stesso fatico a riconoscermi. La fortuna del principiante esiste!

5 commenti:

BeyondTheSky ha detto...

Per ora, al momento mi vien solo da dire " MA COMPLIMENTI"!!! e commentare le tue ultime parole al riguardo:
"Tranquilli ragazzi se va bene mi piazzo ultimo" ...... alla faccia del bicarbonato di sodio (c.f.r. Totò)

gene ha detto...

<<<<<<<<<<
La classifica finale mi premia con un ottavo posto, dietro a nomi assolutamente di rilievo
<<<<<<<<<

DAVANTI a nomi assolutamante di rilievo (ben 3 nazionali)
ciao
gene

Franz ha detto...

Eheheheh grazie Gene :)
Mi sembrava presuntuoso scriverlo, gran parte del merito va al vento.

Franz ha detto...

Gene, mi fa molto piacere vedere che anche tu conosci il nostro blog!

DoctorWind ha detto...

Che dire...
Complimenti davvero! Tanto io lo sapevo che andava a finire così! Bravo Francesco! E pensare che io con questo ometto ci svolazzo insieme...che onore.